Film

Tutte le informazione dei nostri documentari elencati in ordine alfabetico.

a

A corto di cibo

Una selezione dei migliori cortometraggi sull’alimentazione in concorso al Clorofilla Film Festival 2011. I film trattano a vario modo una questione strategica per il futuro del pianeta che ha a che fare con gli stili di vita, la cultura dei popoli, l’ambiente, l’economia del pianeta, ma soprattutto con il diritto alla vita.

Per maggiori informazioni clicca qui

Proiezione: DUEVILLE  2 aprile.

a

A Nord Est di Milo Adami, Luca Scivoletto (Italia , 2009 – 44 minuti)

La strada statale 11 Padana Superiore era, prima dell’avvento delle autostrade, l’arteria principale del nord Italia: lungo i suoi quattrocentotrenta chilometri, si attraversa infatti interamente la parte settentrionale della pianura padana (da Torino a Venezia, passando per Milano). Milo Adami e Luca Scivoletto hanno deciso di percorrerne la parte finale, dai sobborghi di Mestre fino al lago di Garda, intraprendendo così un viaggio nella provincia veneta, una delle zone più industrializzate d’Italia, e descrivendo (anche grazie a materiali di repertorio) un mondo ai margini, costruito attorno alle storie di chi lo abita e ne vive le più evidenti contraddizioni.

Per maggiori informazioni e per vedere il trailer clicca qui

Proiezione: SCHIO 3 aprile

a

Genuino Clandestino di Nicola Angrisano (Italia, 2011- 70 min)

Decine di coltivatori, allevatori, pastori e artigiani si uniscono nell’attacco alle logiche economiche e alle regole di mercato cucite sull’agroindustria, per difendere la libera lavorazione dei prodotti, l’agricoltura contadina, l’immenso patrimonio di saperi e sapori della terra. Da questa rete nasce la campagna Genuino Clandestino, con donne e uomini da ogni parte d’Italia che si autorgnizzano in nuove forme di resistenza contadina. Mentre la burocrazia bandisce dal mercato migliaia di piccoli produttori, il consumatore continua a subire, spesso inconsapevolmente, modelli di produzione del tutto inadeguati a garantire genuinità ed affidabilità dei cibi. Attraverso il lavoro, le situazioni e le voci dei contadini “clandestini”, insu^tv racconta questa campagna, semplice nel suo messaggio, ma determinata nelle sue forme, insieme alle implicazioni in materia di democrazia del cibo, sviluppo economico, salvaguardia dell’ambiente e accesso alla terra.

Per maggiori informazioni sul film clicca qui

Per maggiori informazioni sulla campagna Genuino Clandestino clicca qui

Proiezioni: VICENZA 15 marzo, SANTORSO 10 aprile,  ARZIGNANO 12 aprile,  VALDAGNO 23 aprile.

a

H2O Turkish connection di Jaroslava Colajacomo (Italia, 2011 – 90 min)

Girato tra giugno 2008 e febbraio 2011 a Saragoza, Brussels e Istanbul – luoghi in cui sono state prese le decisioni più recenti e importanti sul futuro dell’acqua, con un unico vero obiettivo: la sua trasformazione in elemento di profitto – per documentare lo stato dell’arte: da un lato, l’esplosione degli interessi economici delle grandi potenze europee (multinazionali e governi) sull’acqua; dall’altro, le resistenze attivate di fronte a questa crescita esponenziale, sia in Italia che nel Kurdistan turco. Il film segue le azioni del movimento globale contro la privatizzazione dell’acqua: dal Forum Mondiale di Istanbul 2009 al referendum in Italia del 2011, verso il Forum Alternativo di Marsiglia 2012.

Per maggiori informazioni sul film clicca qui

Per maggiori informazioni sul Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua clicca qui

Proiezione: POJANA MAGGIORE 23 marzo

a

Il suolo minacciato di Nicola Dall’Olio (Italia, 2009 – 47 min)

Negli ultimi anni nella pianura padana si sono perduti migliaia di ettari di suolo agricolo ad opera di una dilagante espansione urbana ed infrastrutturale. Nella sola Food Valley parmense, luogo di produzioni agroalimentari di eccellenza, lo sprwal urbano, con i suoi capannoni, le sue gru, le sue strade, il suo cemento consuma un ettaro di suolo agricolo al giorno. Partendo da questo caso emblematico e paradossale, il film Il suolo minacciato mostra senza veli quanto sta accadendo al territorio e al paesaggio evidenziando l’importanza di preservare una risorsa finita e non rinnovabile come il suolo agricolo. Per quanto ambientato nella pianura parmense, il film, attraverso il montaggio di interviste ad esperti ed agricoltori locali, affronta il problema nazionale del consumo di suolo e della dispersione urbana, analizzandone costi e cause per poi proporre modelli alternativi di sviluppo urbano sulla scorta delle esperienze di altri paesi europei, come la Germania e la Francia, o di piccoli Comuni italiani, come Cassinetta di Lugagnano (MI).

Per maggiori informazioni e vedere il trailer clicca qui

Proiezioni: POJANA MAGGIORE 30 marzo,  VALDAGNO 5 maggio

a

Loro della Munizza di Marco Battaglia, Gianluca Donati, Laura Schimmenti, Andrea Zulini (Italia, 2011 – 50 min.)

A Palermo esiste dal 2008 una cooperativa che raduna ottantacinque cenciaioli storici, veri e propri esperti nel recupero dei materiali riciclabili dalla spazzatura. Come già i loro padri e i loro nonni, lavorano nel cuore della città, raccogliendo, falcetto alla mano e bidone di plastica legato alla cintola, ferro, cartone, vetro o plastica per poi rivenderli, mantenendo così le loro famiglie. Dopo anni di lotte, sono finalmente riusciti a strappare un accordo con l’Amia, l’azienda municipalizzata che si occupa dei rifiuti nel capoluogo siciliano. L’Amia è però ora sull’orlo del fallimento e la sopravvivenza stessa dei cenciaioli è  oggi sempre più a rischio.

Per maggiori informazioni e per vedere il trailer clicca qui

Proiezioni: MONTICELLO CONTE OTTO 27 marzo,  ARZIGNANO 19 aprile.

a

Polvere, il grande processo dell’amianto di Niccolò Bruna e Andrea Prandstraller (Italia, 2009 – 85 min)

Grazie al suo consumo in paesi come Cina o Russia, la produzio- ne di amianto nel mondo ha ripreso a crescere e ancora oggi il settanta per cento della popolazione mondiale è esposto a questa fibra altamente nociva. A partire dal processo in corso a Torino contro la multinazionale Eternit, che con il suo stabilimento di Casale Monferrato è stata responsabile di quasi tremila morti tra ex operai e semplici cittadini, ci spingiamo poi fino all’India o il Brasile per verificare come, intorno a una sostanza dalle caratteristiche letali, si sia sviluppato un business milionario gestito da una lobby in grado di influenzare le politiche di molti paesi.

Per maggiori informazioni e vedere il trailer clicca qui

Proiezione: VALDAGNO 2 aprile.

a

SPV di Angelo Zanella (Italia, 2011 – 45 min)

Sguardi laterali, ravvicinati, sul territorio del pedemonte vicentino e trevigiano un istante prima dell’apertura dei cantieri della Strada Pedemontana Veneta. SPV analizza l’impatto che la nuova infrastruttura avrà sul nostro territorio, andando ad interpellare esperti e persone direttamente coinvolte.

Prodotto da
MAINROADFILM

Enti promotori
ORDINE ARCHITETTI PPC VICENZA e ORDINE ARCHITETTI PPC TREVISO

soggetto e regia
Angelo Zanella

riprese
Pier Paolo Giarolo

produttore esecutivo
Marisa Fantin

fotografo di scena
Martino Pietropoli

musiche
Niccolò Bolognese

hanno collaborato
Nicola Barbazza delegato Ordine APPC Treviso
Barnaba Seraglio rapporti con Enti Locali
Giulia Simoni assistente alla produzione

Per maggiori informazioni e per vedere il trailer  clicca qui

Proiezioni: VICENZA 16 marzo, CAVAZZALE 20 marzo, DUEVILLE 26 marzo,  SAN VITO DI LEGUZZANO 17 aprile.

a

Taste the waste di Valentin Thurn (Germania, 2011 – 88 min)

Più della metà di tutto il cibo che viene comprato finisce nella spazzatura senza neppure essere stato toccato: lo spreco alimentare è infatti sistematico in buona parte del mondo occidentale e nessun consumatore è esente da questo fenomeno assurdo e disastroso da un punto di vista non solo ambientale. Una possibilità di riscatto nasce proprio dal recupero dell’immondizia: è il caso di Hanna Poddig, che da anni ricicla i rifiuti dei supermercati, di Andrew Cote, un apicoltore di Manhattan che per limitare i danni vorrebbe riportare l’agricoltura in città, e di eventi come la cena gratuita degli avanzi, organizzata nel 2010 durante l’ultima edizione di Torino Spiritualità.

Per maggiori informazioni e per vedere il trailer clicca qui

Proiezione: VICENZA 17 marzo.

a

Wasteland di Lucy Walker (GB/Brasile, 2010 – 98 min)

Vik Muniz è un artista brasiliano, celebre per i suoi ritratti creati utilizzando materiali trovati nel luogo in cui vivono i soggetti delle opere. Lucy Walker ha deciso di seguirlo nel suo nuovo progetto ambientato in una delle più grandi discariche del mondo, Jardim Gramacho, alla periferia di Rio de Janeiro. L’impatto con questo luogo cambia l’idea iniziale dell’artista che deciderà di coinvolgere un gruppo di catadores, ragazzi che vivono raccogliendo rifiuti, in una vera e propria rielaborazione attraverso l’arte dei propri desideri e della loro stessa esistenza. Le musiche sono opera di un grande protagonista della musica elettronica come Moby. Il film ha vinto il premio del pubblico al Festival di Berlino 2010 e al Sundance Film Festival 2010.

Per maggiori informazioni e per vedere il trailer clicca qui

Proiezioni: VICENZA 18 marzo, DUEVILLE 19 marzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...